IMG_5565

 

Lilli Bacci dopo aver lavorato in passato con il Comune di Firenze come socioeducatrice, si è laureata in Antropologia Sociale con una ricerca sugli spazi abitati, che sono da sempre centro del suo lavoro e del suo interesse. Libera professionista, lavora da anni come art director e stylist per servizi fotografici, stand, negozi e allestisce mostre ed eventi, portando attenzione e uno sguardo antropologico sull’interno del mondo della “casa”.

Collabora come giornalista freelance con alcune riviste di arredamento, design e lifestyle.

Sensibile ai temi ambientali e sociali, nel 2007 diventa socia BestUp – Bello Equo e Sostenibile, associazione no profit per la divulgazione di principi e pratiche della eco-efficienza, dell’ecodesign e della sostenibilità attraverso il Circuito per la promozione dell’abitare sostenibile con iniziative editoriali, progetti formativi, fiere e mostre in particolare da lei curate.

Da oltre 10 anni offre la sua competenza attraverso una rubrica Visual sulla rivista Ambiente Cucina.

Nel settembre 2011 è uscito un estratto del suo lavoro “Sentirsi a casa: un metodo antropologico nell’osservazione di spazi abitati.” all’interno del libro Architetture del desiderio a cura di Bianca Bottero, Anna Di Salvo e Ida Farè – Liguori Editore, Napoli. Gestisce un blog tematico sul “sentirsi a casa”, tendenze ed emozioni sul nostro lifestyle, http://sentirsiacasa.com e la pagina facebook sullo stesso argomento.

Ha creato nel 2011 con Roberta Bonaiti lo StudioApp e nel 2013 Vivamundi con Roberta Bonaiti e Roberto Scotti, che propongono allestimenti di grande effetto visivo con particolare attenzione a materiali, finiture, colori, dettagli tecnici ed estetici, layout e illuminazione a basso impatto ambientale: soluzioni  ecosostenibili
 per mostre, fiere, negozi ed eventi, dove modularità, leggerezza, trasportabilità, ciclo di produzione breve, facilità di montaggio/smontaggio sono garantiti dai pesi ridotti e dal design modulare.

Dal 2014 collabora con l’Associazione Smallfamilies® Portale delle famiglie a geometria variabile scrivendo intorno al tema dell’abitare. Nel dicembre 2016 è stato pubblicato un suo racconto nel libro SmALLhome, Cinquesensi Editore.

Dal 2015 collabora con Abitare rivista d’architettura e design con articoli sul design per il sito e la rivista.

Scrive testi sulle case per cui cura lo styling nei servizi fotografici venduti a varie riviste italiane e internazionali.

Dal 2015 al 2018 ha frequentato la Scuola triennale di scrittura autobiografica e biografica Mnemosyne della Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari conferendo gli Attestati di Formazione in Cultore, Esperto e Consulente in Scrittura Autobiografica e fa parte del Circolo dei Lettori.

Nel 2017 e 2018 ha tenuto per Federmobili docenze in seminari di Visual Merchandising con particolare attenzione alla cura e all’accoglienza nel Punto Vendita attraverso l’allestimento e ai concetti di Casa e di Abitare in un approccio multidisciplinare, utile a chi lavora nel settore dell’arredamento.

Per alcune aziende di settori diversi ha curato l’immagine coordinata, dal logo e sue applicazioni e dal packaging al visual.

 

Annunci